Il progetto "Nutricare": un esempio di successo per la riduzione della malnutrizione nel paziente fragile

×

Messaggio di errore

  • Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in _menu_load_objects() (linea 579 di /var/www/apa/alekosnetshare/d7/ewgf.org/includes/menu.inc).
  • Notice: Undefined index: disabled_javascripts in eu_cookie_compliance_page_build() (linea 306 di /var/www/apa/alekosnetshare/d7/ewgf.org/sites/all/modules/eu_cookie_compliance/eu_cookie_compliance.module).

La malnutrizione è un problema rilevante nei soggetti fragili. Forti e diffusi sono ancora i pregiudizi su quanto, cosa e come un soggetto anziano debba mangiare, condizionando in maniera sensibile l’offerta alimentare di questi pazienti. Il fabbisogno giornaliero spesso non viene raggiunto, ed in particolare di fronte a pazienti con difficoltà di deglutizione, di masticazione o con deterioramento cognitivo. Il progetto NUTRICARE dimostra l'efficacia di interventi mirati su questa categoria di soggetti.

Data intervento: 
Mercoledì, 1 Luglio, 2015

Protagonisti

Milko Zanini

Docente e ricercatore presso il Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Genova PhD in Metodologia della Ricerca, laurea magistrale in scienze Infermieristiche ed Ostetriche, Laurea in Sociologia. Il suo campo di ricerca è il "nursing sensitive outcome".